Stampa

Biotic e le Malattie Autoimmuni  


Le malattie autoimmuni si manifestano in generale con la iperreattività immunitaria e produzione di anticorpi che non riconoscono il self e che quindi attaccano gli organi che, al contrario, il Sistema immunitario dovrebbe difendere e proteggere. Le cause che scatenano queste patologie non sono ancora note, vengono addebitate a vaccini, virus, alimentazione errata, ma niente è ancora stato accertato scientificamente.
Le più comuni malattie autoimmuni sono la Sclerosi Multipla, la SLA, il Lupus eritematoso, l’Artrite reumatoide, la Psoriasi, il Morbo di Chron. Le terapie convenzionali consistono nell’uso di antinfiammatori, cortisonici, immunosoppressori, anticorpi monoclonali, a seconda della patologia e del suo grado di evoluzione.
BIOTIC, in qualità di Immunoterapico Omeopatico contenente dosi infinitesimali di principio attivo, è un utile supporto nelle Malattie Autoimmuni allo scopo di modulare il Sistema Immunitario per favorire un riequilibrio dello stesso. L’assunzione di Biotic va quindi gestita in base alla situazione sia clinica sia sintomatica del paziente e deve sempre essere seguita dal Medico che provvede alla posologia da assumere, a seconda della necessità di modulare la risposta immunitaria.
Diventa quindi difficile fare una valutazione statistica dei casi autoimmuni trattati con BIOTIC, che variano dalla Sclerosi Multipla all’Artrite reumatoide alla Psoriasi al Chron, in quanto ogni soggetto viene trattato in modo strettamente individuale anche in base alla situazione immunitaria, alle terapie in corso, allo stadio della patologia, ai sintomi. Si può sicuramente affermare che BIOTIC non causa effetti indesiderati e, se la malattia non è fortemente avanzata, aiuta a rallentarne la progressione e la comparsa dei sintomi ad essa collegati, cosi migliorando le condizioni generali e di vita del paziente.


Sclerosi Multipla Trattamento Immunomodulante con il Farmaco Omeopatico Biotic

Fondazione Raphael


La Sclerosi Multipla assume sempre più importante frequenza e tendenza a colpire i soggetti giovani.
È una patologia a etiogenesi tuttora sconosciuta, che coinvolge la sostanza bianca dell'encefalo e il midollo spinale. Provoca disturbi alla vista, paresi, elegie, disturbi della sensibilità e della coordinazione motoria volontaria e involontaria, sindromi troncali in varia associazione, disturbi sfinterici.
Il punto di vista più comune è che la Sclerosi Multipla sia una malattia autoimmune, il cui "trigger" potrebbe essere un'infezione virale contratta durante i primi anni di vita o a seguito di vaccinazione.

A 15 pazienti ambulatoriali di sesso femminile, affette da Sclerosi Multipla e di età compresa tra 16 e 46 anni, è stato somministrato a cicli alternati a periodi di sospensione e per via orale BIOTIC per 12 mesi.
Tutte le pazienti avevano malattia accertata e documentata con RMN, localizzazioni demielinizzanti all'encefalo e al midollo spinale.
La valutazione dei risultati è stata esclusivamente clinica: condizioni generali, controllo RMN (ove possibile).
Solo 2 pazienti, rispettivamente di 28 e di 37 anni e con situazione particolarmente compromessa (vivevano da anni su sedia a rotelle), non hanno ricevuto alcun beneficio dal trattamento immunomodulante con il Farmaco Omeopatico BIOTIC.
Nei restanti 13 casi si è osservato: allontanamento delle crisi con tempi di remissione più lunghi e conseguente diminuzione dell'uso di corticosteroidi; in 8 casi arresto dell'evoluzione della patologia, netto miglioramento delle condizioni generali, ripresa di alcune attività motorie: i controlli con RMN mostrano stazionarietà delle lesioni encefaliche e spinali.

 

2011 Malattie autoimmuni. © Dina Gomes
Powered by Joomla 1.7 Templates designed by webhosting